Bacchiglione, così si distrugge un fiume

Questo fine settimana, dopo l’alluvione del mese scorso, abbiamo subito un ulteriore allarme sui livelli raggiunti dal Bisatto (che ricordiamo è un emissario del Bacchiglione) che ha costretto l’Amministrazione di Este alla chiusura dei ponti della Porta Vecchia e di San Francesco. 

La frequenza degli allarmi deve far riflettere sulle cause di questi eventi, che, ormai, non possono più essere considerati eccezionali ed imprevedibili.
Le cause sembrano essere molteplici (tra cui anche le imponenti fondamenta della base militare americana in costruzione) e le potete leggere qui 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.