Il giorno della marmotta

2 agosto 2012 in News da Gianluca Ruggieri


La strategia energetica di Corrado Passera prende forma settimana dopo settimana: sembra di essere tornati indietro di vent’anni. Dopo il referendum sul nucleare della primavera 2011 e il cambio della compagine governativa era lecito attendersi la definizione di una nuova strategia energetica nazionale. Il ministro Corrado Passera non ha deluso le aspettative, definendo la riforma di importanti provvedimenti legislativi. Il Decreto Sviluppo 2012, ad esempio, ha riformato il meccanismo delle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie, mentre nella prima settimana di luglio sono stati pubblicati due importanti decreti ministeriali che regolamentano il settore della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.
Il quadro che ne emerge è quello di un inatteso e raggelante ritorno al passato, una cancellazione sostanziale dei meccanismi che negli ultimi anni erano stati in grado di aiutare il nostro paese a raggiungere gli obiettivi previsti dal protocollo di Kyoto evitando di pagare le pesanti penali previste in caso contrario.
Continua a leggere QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.