Blog

PM 10: bisogna solo aspettare la pioggia?

pioggia pm10

Caro assessore, la prossima domenica, tutti a fare la danza della pioggia in piazza?
Nella sua recente intervista al Gazzettino, l’assessore all’Ambiente e alla Salute del Comune di Este, Sergio Gobbo, afferma che l’unico modo utile per affrontare l’emergenza PM10 e inquinamento sia attendere la pioggia. Se è certamente vero che la pioggia è l’unico strumento di pulizia dell’aria che respiriamo, è certamente vero che l’incremento dei periodi di siccità degli ultimi anni dovrebbe portarci a capire che il punto fondamentale di soluzione del problema ambientale è puntare a politiche strutturali in grado di ridurre le CAUSE dell’inquinamento e non attendere il miracolo di piogge che molto spesso si fanno attendere per mesi e mesi.

A fronte di questa rinnovata fiducia del nostro assessore nella Divina Provvidenza, ci chiediamo a cosa sia servito vantare l’apertura del TAT, tavolo ambientale territoriale, strumento che avrebbe dovuto innescare sistemi di co-progettazione di politiche ambientali integrate nell’ambito dell’estense. Solamente a permettere la produzione di articoli di giornale ed interviste?

Il cambiamento climatico non è un’emergenza, è una realtà. A fronte di questa consapevolezza, l’Unione Europea ha disposto l’obbligatorietà per le Regioni di assumere strumenti in grado di rendere le nostre città più resistenti e meno inquinanti. Questo è inutile se il primo passo non è fatto dagli Enti Locali, che devono prendere consapevolezza della necessità di agire sulle cause dell’inquinamento e non sugli effetti. A questo scopo l’Unione Europea e la Commissione mettono a disposizione programmi e fondi per la conversione delle città. Non parliamo di spot, parliamo di politiche coraggiose, improntate all’innovazione e che guardino al futuro.

Noi, invece, aspettiamo la pioggia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.