Rinuncio volontariamente…

L’onorevole Goisis dice di voler rinunciare  all’indennità di sindaco, ma si dimentica di dire che è la legge che lo impone.
Ecco la verità NORMATIVA su quanto dice l’onorevole Goisis a riguardo.
Riportiamo l’art. 83 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267 Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, a testo vigente:


Articolo 83
(Divieto di cumulo)
 
1.  I 
parlamentari  nazionali  ed  europei,  nonchè i
consiglieri    regionali  non 
possono  percepire  i  gettoni  di presenza o altro emolumento
comunque   denominato previsti dal
presente capo.
2.  Salve 
le  disposizioni previste per le forme associative degli enti locali,
gli amministratori locali di cui all'articolo 77, comma 2,  non     percepiscono alcun compenso per la
partecipazione ad  organi o commissioni comunque denominate, se tale
partecipazione e' connessa all'esercizio delle proprie funzioni pubbliche.
3.  In caso di
cariche incompatibili, le indennità di funzione non sono  cumulabili; ai
soggetti che si trovano in tale condizione, fino al momento dell'esercizio dell'opzione
o comunque sino alla rimozione  
della  condizione  di  incompatibilità, l'indennità 
per la carica  sopraggiunta non viene
corrisposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.